10 febbraio 2011

Fin qui

Stamattina mi ero appena vestito e mi stavo allacciando le scarpe, quando mi sono reso conto che mi stavo allacciando le scarpe. Ho trattenuto il fiato temendo che non ce l’avrei fatta, e invece alla fine ce l’ho fatta. Dev’essere successo qualcosa, perché erano anni che non ci riuscivo più, ad allacciarmi le scarpe, mi ero dimenticato come si faceva e invece stamattina improvvisamente mi sono ricordato come si fa.
Allora ho preso una decisione.
Mi trasferisco anche io nella Zona Deumanizzata, raggiungo Ermete Dossi e Cinzia Pontesi tra i licheni.
Nella Zona Deumanizzata non c’è corrente elettrica né wi-fi né niente, a parte i licheni, quindi questo blog finisce qui.
Non mi va di fare un bilancio, un po’ perché sono pigro, un po’ perché i bilanci sono sempre truccati. Però penso questo, penso che da quando esiste Internet, gli esseri umani sono diventati superflui, un supporto fisico di memoria, idee e sentimenti ormai obsoleto, ingombrante e facilmente attaccabile dai virus. Quindi è giusto che prima o poi venga rottamato, e che il pianeta diventi tutto quanto una Zona Deumanizzata. Questo forse provoca un po’ di tristezza, ma anche la tristezza è una roba alquanto obsoleta, quindi meglio lasciar perdere.
Quindi niente, ringrazio tutti ma veramente tutti quelli che in questi anni hanno letto e commentato il blog. Casomai aveste bisogno, mi trovate nella Zona Deumanizzata, sempre che abbiate voglia di venire in un posto del genere. Altrimenti non importa, tanto prima o poi sarà la Zona Deumanizzata a venire da voi.

51 commenti:

Anonimo ha detto...

come, come?

Mr. Tambourine ha detto...

Cazzo, pure io è una vita che non mi allaccio le scarpe. La zona deumanizzata sta venendo da me.

giulia ha detto...

no! peccato, mi piacevano tanto le avventure a puntate di Ermete e Cinzia... il tizio testimone di Geova si è capito cosa voleva?

grazie per le grasse risate!

SP ha detto...

uffa.
ma proprio per davvero.

rebeccagin ha detto...

Ehì Bandini bello, facciamo poco i furbini! DOwnshifting non lo puoi fare qui. Ti porti dietro un cellulare, rubi un portatile alla Clebbino, fatti aiutare da Ermete, fai un po' cazzo ti pare ma non ti provare a lasciarci nella curiosità! Cristo.

federica ha detto...

ennò, cazzo!

Anonimo ha detto...

Non. Ci. Provare.

Anonimo ha detto...

Stai scherzando vero??
Prenditi una opausa ma torna a scrivere dopo la tua esperienza nella zona deumanizzata.

Anonimo ha detto...

Stai scherzando vero??
Prenditi una opausa ma torna a scrivere dopo la tua esperienza nella zona deumanizzata.

thebrideworeblack ha detto...

Uè bello, mica puoi abbandonare così i tuoi fanzzz!!

callthedoctor ha detto...

troppo facile, bandini. almeno opta per un'uscita di scena d'effetto, mica puoi lasciare così, con tre righe.
chessò, vienici perlomeno a cacare davanti al portone di casa

Cletus ha detto...

un'uscita alla grande. Mi mancherai, già lo so. E non basterà tornare qui a rileggersi tutto. Non è il caso di farne drammi, è vero. Piuttosto, se vedi Cinzia Pontesi salutamela cordialmente.
Ti amo, Bandini.
Buon vento e occhio all'ingestione di licheni.
cletus

Anonimo ha detto...

buon viaggio e buon riposo

r3dz ha detto...

vaffanculo, cazzo, no!

Anonimo ha detto...

Non è vero.
Ezio

Anonimo ha detto...

Saluti uomo, stammi bene, è stato un piacere.

matisse ha detto...

Mi viene un po' da piangere

L. ha detto...

no, dai. Non va bene.

Deg3n3ro ha detto...

dai che cazzo, uno sconosciuto che manco sa che faccia tu abbia aspetta per un mese il tuo nuovo post e gli fai trovar scritto che hai chiuso?

E' stato veramente scortese tutto questo, anche nei confronti di uno sconosciuto come me.

Deg3n3ro

Emanuele ha detto...

Te le strappo quelle cazzo di stringhe.
e non dire "tutti scalzi o coi mocassini" che io non sono pronto per la ZD.

Ho proprio pianto.

Anonimo ha detto...

Nooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!! Bandini sei un dio! Rimani, mi piace come pensi, cosa fai, sei un grande!

Anonimo ha detto...

Ma porca! Ma proprio su Lulu che non accettano contrassegni c'è il libro?

Anonimo ha detto...

Giusto per dire da un anonimo, ma molto assiduo al limite dell'adorazione, lettore che la parola da inserire è:
bermariu

la inserisco ordunque con mestizia e con tanta gratitudine per questi anni di ilariflessione (che non c'entra con la morbistenza).

Anonimo ha detto...

me l'aspettavo un tentativo di uscita di scena impostato in questo modo: discreto, sottotono etc.
E' in linea col personaggio.
Peccato che sia la parola "fine" a non essere in linea.
Ma cosa aspetti da te stesso, Bandini? Un gesto inrevocabile?
Ma come si fa a conciliare licheni e irrevocabilità?

Tornerai, vedrai, tornerai.

D.Saponetti

Anonimo ha detto...

Incontrarsi e dirsi addio. Per la miseria, è la prima visita che faccio a questo blog, giusto per leggere un commiato. Che ci farai, in zona deumanizzata? mi chiedo. ross

il non scrittore ha detto...

mena.

cacacazzo ha detto...

E non c'è neanche un refuso.
Uffi.

renton ha detto...

Io non vedevo l'ora che accadesse. Finalmente te ne vai, che palle.
Chiudi la porta quando esci.

Doktorkay ha detto...

Mi spiace. Davvero. Era uno dei pochi appigli interessanti rimasti in rete. Peccato.
Francesco

raskolnikoff ha detto...

continuo a contare.
cari saluti.

michele ha detto...

non è bello quello che hai fatto, dispiace molto. ma tanto avrai da fare, no? auguri

non-scrittore ha detto...

lo scherzo è durato fin troppo.

Anonimo ha detto...

Beh allora? Smettila Bandini e torna tra noi. Altrimenti fai sparire il sito cosi sapremo che fai sul serio. Alla fine aveva ragione tuo padre.

PuroNanoVergine ha detto...

Per il tuo ritorno (perché tornerai) Aspetto Primavera Bandini.

Jo ha detto...

Ma no...
ma dai...
ma non ci posso credere...
Ti odio Bandini.

Jo

Anonimo ha detto...

Bandini ti dobbiamo venire a prendere?
Guarda che siamo in tanti.

Saluti
Mauro

votarxy ha detto...

tristess ma comprendo. ogni tanto anche senza commentare leggevo e a volte spalmavo su facciobuco :P oggi son tornato perchè ho sentito in radio una pubblicità dove un uomo incontrava una donna mentre era in ascensore diretto verso il 4° piano...

Pipino il breve ha detto...

Signor Bandini ho già avuto un lutto in casa (Malvestite) cos'è una reazione a catena?

Anonimo ha detto...

Seguivo il blogghino quasi dall'inizio poi un giorno cambiai pc non salvando i preferiti, non pensavo di aver perso molto. Alcune settimane fa è come se fossi stato chiamato, guardando la pulsantiera di un ascensore mi sono ricordato che esisteva un blog che mi piaceva moltissimo dove ogni tanto il protagonista incontrava una donna in ascensore. Ho provato varie ricerche con "blog ascensore" ma trovavo solo il sito "Blog di Mondo Ascensori", ben fatto ma non molto appassionante. Lo scorso venerdì sera prima di dormire mi ero deciso a trovare quel blog che tanto mi piaceva. Non so come ma dopo molti sforzi mi è tornata in mente una seconda parola "bambola gonfiabile". Sì, il protagonista aveva come ragazza una bambola gonfiabile! Unendo blog, ascensore e bambola gonfiabile è stato più facile ritrovare Blogghino. Ripensando a come ho trovato il sito, sento che sia stato un degno epilogo del rapporto fra me e blogghino (che forse mi aveva chiamato dall'aldilà dei siti internet). Un po' mi dispiace che sia stato chiuso. Penso che se tutto il blog (vecchio e nuovo) venisse raccolto in volume, con un minimo di fortuna, potrebbe avere successo (ho visto che è stata fatta una raccolta dell'ascensore e un volume uno... però secondo me l'ascensore sta bene inserito fra gli altri racconti di blogghino... insomma per farla breve, se nascerà un volume unico lo compro).
Spero che questo blog abbia avuto il successo che meritava e voglio ringraziare Bandini per i bei momenti passati insieme. Ora torno a leggere perché mi manca ancora varie pagine!

Anonimo ha detto...

anche io sono per il volume unico!
E...ritorna! Riallacciati le scarpe...e ritorna!

Anonimo ha detto...

Sig. Bandini, mi permetta di darLe del Lei. Chissà d'altronde quando e se leggerà questa mia, che affido come bottiglia alle correnti, sperando che un qualche canale di scolo gliela faccia approdare in una pozzanghera urbana assediata dai licheni, lì dove ha scelto il suo esilio. Non credevo che i blog fossero un fenomeno di un qualche interesse finché non ho scoperto il Suo, e tardi, ché era già tutto finito. Sig. Bandini, io mi occupo di queste cose, e devo confessarLe la mia tragica diagnosi: temo Lei sia uno scrittore. E non uno scrittore mediocre, il che è una brutta notizia. Dall'alto dei miei 26 anni e da una qualche esperienza in fatto di lettere, devo ammettere che Lei è riuscito a farmi ricredere sulla possibilità che dalla fitta gramigna del web si potesse produrre qualcosa di coltivabile, e bello oltre che nutriente. Vorrei sapere qualcosa di Lei - non la sua vita privata, che insomma non riguarda neanche Lei, ma se si sta muovendo in qualche direzione, se tiene un diario, se ha qualche progetto in corso. Sarebbe un peccato lasciarLa inedito, per quanto le librerie siano sempre più affollate di best seller generazionali o thriller storico-artistici che per grazia d'iddio non hanno niente a che fare con Bandini. Se le aggrada una comunicazione di qualche tipo, anche solo per parlarLe in maniera meno manierata, potremmo scambiarci segnali di fumo. Sperando in un Suo cenno, indizio, chiosa o insulto,
D.W.P.

P.S: la doppia vu è solo per darmi arie da docente americano, non s'impressioni
P.P.S: scruterò questo angolo di zona deumanizzata a intervalli regolari, sperando quanto temendo un Suo crittogramma o geroglifico di assenso; se mi si manifesterà, mi arrischierò a telegrafarLe un indirizzo mail.

rebeccagin ha detto...

Bandini smetti di fare il bischero!

Anonimo ha detto...

immagino che la zona deumanizzata sia facebook. che immagino.
sara

Anonimo ha detto...

Mi mancherà tantissimo questo blog, lo seguo da anni :(

il conte ber* ha detto...

bandini, voglio che tu scriva ancora.
con il cuore in gola ho comprato una scheda 3g di quelle con la presa usb ed un'antenna satellitare. il commesso mi ha garantito che prende bene nella zona deumanizzata, "almeno tre tacche".
devo montare insieme le due cose, poi te le spedisco.
ho gettato nella spazzatura la mia laurea in giurisprudenza (mi hanno pure multato, perché il diploma non andava nel secco non riciclabile) e mi sono iscritto ad ingegneria elettronica, per far funzionare questa maledetta antenna.
quando avrò montato insieme le due cose, te le spedisco.
ho pure comprato un computer da attaccare alla scheda 3g. metti che bandini abbia uno di quelli che la batteria dura poco, mi sono detto. è un netbook, una roba nuova, dicono che ci puoi scrivere libri interi e disegnare i film disney 3d, da quanto è potente.
quando avrò inserito nel computer le due cose di cui sopra, montate insieme grazie alla mia laurea in ingegneria elettronica, ti spedirò l'intero attrezzo.
anzi, te lo porterò fin là, sempre con il cuore in gola.
il cellophane del computer è un po' aperto, ci ho guardato dei documentari sulle donne quando il mio aveva la batteria scarica, spero che vada bene lo stesso.

ironicale ha detto...

Il Blogghino è finito. Peccato. Un tempo ti leggevo, un tempo leggevo e scrivevo pure. Ora meno.
Però non ti dimenticherò mai, Bandini.

Con affetto.
Alessandra aka Ironica aka... boh, e chi se lo ricorda.

al3sim ha detto...

Se vai anche tu nella Zona Deumanizzata con Ermete Dossi e Cinzia Pontesi, allora sarete ben tre esseri umani e la Zona Deumanizzata non sarà più tale. L'unica spiegazione plausibile affinché si possa parlare di Zona Deumanizzata è che tutti e tre non siate mai stati, in fondo, umani.
Portati almeno una sciarpa.

Ossimorosa ha detto...

Dall'oblio in cui mi ero ficcata, e dal quale ogni tanto fuoriesco per giusto una decina di minuti, non sapevo che anche qui s'era messo tutto in pensione. Almeno il blog riesce ad avercela, la pensione.
Be Bandini, che dire? Parlo con me stessa dato che difficilmente qualcuno uscirà dalla zona deumanizzata.
Non so, mi sta tornando la voglia di scrivere. Poi ci penso bene e capisco che è una vaccata.
Oh, tante belle cose.

Ossimorosa, che nonostante tutto sono dannatamente nostalgica ed ho trasferito tutti gli anni sprecati a scrivere davanti ad uno schermo

Anonimo ha detto...

La letteratura odierna contemporanea è una merda!

Severino G
bartabacchi.wordpress.com

Effetto Pauli ha detto...

Ti ho rimesso nei link lo stesso, così, per fedeltà al passato.
Poi se torni torni.
Se torni sotto mentite spoglie, magari avverti.
EP

Anonimo ha detto...

E io che avevo appena cominciato?