7 ottobre 2010

Rumore di fondo

Stamattina hanno suonato al campanello. Ermete Dossi si è chiuso nell'armadio. Domenico stava facendo un po' di esercizio dentro la centrifuga per insalata, correva come un criceto qualunque, per tenersi in forma. Betsabea era ancora a letto. Casa mia comincia ad essere un po' troppo popolata. Sono andato ad aprire, era il vicino, quello che credevo fosse morto.
– Mi scusi se la disturbo, Bandini.
– Ah è lei, pensavo che fosse morto.
Il vicino ha fatto un passo indietro e mi ha squadrato, credo che volesse esprimere una qualche forma di indignazione, ma a me è sembrato solo un goffo passo di breakdance.
– Senta – ha ripreso a dire – sono giorni che dal mio appartamento sento la sua tv. Ma lei non la spegne mai? Non può almeno abbassare il volume?
– Veramente credevo che fosse lei, ad avere la televisione accesa. Ecco perché credevo che fosse morto. Per almeno tre giorni la tv accesa, ininterrottamente, lei capisce, la immaginavo morta con il telecomando in mano, riverso sulla poltrona, in avanzato stato di decomposizione.
– Io neanche ce l'ho la televisione! – ha urlato il vicino, che a questo punto si era un po' alterato, non capisco perché, – pperciò se può farmi il favore di almeno abbassare il volume, della sua tv, grazie e arrivederci – e se n'è andato.
Ho chiuso la porta, e che mi venisse un colpo. Aveva ragione. C'era la tv accesa a un volume piuttosto alto, e non veniva attraverso i muri da un altro appartamento, ma veniva da casa mia, era la tv di casa mia, accesa da tre giorni. Ermete è uscito dall'armadio.
– Chi era? La C.I.A.? – ha detto, sussurrando.
– Da quant'è che è accesa la tv in casa?
– Che ne so. Ieri quando sono arrivato era già accesa.
– E perché non hai detto niente?
– Che ne so. Pensavo che tu fossi abituato così.
Ho staccato la spina della tv e un silenzio lugubre, denso, soffocante ha invaso la stanza.
– Gesù cristo – ha detto Ermete dopo qualche secondo – riaccendila subito.

4 commenti:

il fu ing. G. ha detto...

Interessante. Non ho mai pregato Gesù Cristo di accendermi il televisore. Come sempre, cordialità e rispetti a Lei, esimio Bandini.

ilcontebera ha detto...

non si preoccupi, bandini, è l'età!
a me accade con il gas. lo dimentico aperto a fiamma spenta, e la sera rincasando ne sento l'odore ed impreco contro i vicini studenti "emo".
poi, quando arrivano i pompieri, mi accorgo che in realtà il gas aperto era il mio. ormai mi conoscono, i pompieri. sapesse che risate ogni volta! però che figure, dovrei stare più attento.

Bandini ha detto...

Cordialità a lei, egregio ing. G.

Dott. Conte Bera, anche il gas ha diritto a una fuga, ogni tanto.

Renton ha detto...

La Confederazione Italiana Agricoltori, no?
E c'è un perciò con due p.

Mito Bandini.