11 febbraio 2010

Funzionamento della pinza

Ierisera mi ha chiamato Penelope 5, cioè Cinzia Pontesi, chiedendomi se potevo andare a casa sua a mostrarle come funziona la pinza tagliatubi a cricchetto che le ho regalato.
– Non hai il turno al Reparto Entropia? – le ho chiesto.
– Mi sono messa in malattia.
– Che malattia?
– Non so. Scabbia.
- Arrivo.
Cinzia Pontesi abita in un bilocale al pianoterra di uno stabile. In realtà sarebbe un negozio, infatti ha una porta a vetri e una vetrina che Cinzia ha dovuto coprire con dei fogli di carta, "altrimenti tutti passando mi avrebbero vista in vetrina, come nel quartiere a luci rosse di Amsterdam" ha detto lei ridendo.
– Sei stata ad Amsterdam?
– Io mai, un mio amico.
– Allora, la pinza.
Cinzia Pontesi mi ha portato la pinza tagliatubi a cricchetto. Le ho chiesto se aveva un tubo da tagliare, ci ha pensato un momento, aveva solo i tubi dei rubinetti, ma non era il caso.
– Vuoi ascoltare un po' di musica?
– Ce l'hai una cassetta puliscitestine?
– No, veramente non ho neanche il mangianastri.
– Non importa. Senti, va bene anche una baguette, per vedere come funziona la pinza tagliatubi.
– Non ho baguette, però ho un salamino.
Mi ha portato un Salamino Clebbino.
– Ecco vedi, è facile. Togli la sicura, metti il salamino qui in mezzo e poi chiudi la pinza fino a che non fa clic.
– Oh. Va bene anche come utensile di cucina, quindi.
– Scherzi, è utile per un sacco di cose. Mio zio Piero per esempio senza la sua pinza tagliatubi si sente perduto.
- "Toglietemi tutto, ma non la mia pinza tagliatubi".
Abbiamo riso. Ridere insieme è sempre l'inizio di qualcosa, piangere insieme, la fine. Piangere mentre l'altro ride, non so, ci devo pensare.
– Vuoi sempre aderire alla Cassa Ibernazione? – le ho chiesto.
– Certo, sto aspettando che la direzione esamini la mia richiesta. Sai, ci sono molte domande, non prendono tutti.
– Già. Beh, in bocca al lupo.
Mi sono alzato per andarmene.
– Allora grazie – ha detto Cinzia Pontesi, e mi ha dato un bacio su una guancia.
– Ehi, piano, non vorrai mica attaccarmi la scabbia.
Stavolta ho riso solo io. Quando sono uscito, ho guardato la vetrina coperta di carta. Uno passando poteva pensare a un'apertura imminente, invece non avrebbe aperto, mai. Avevo le dita che odoravano di Salamino Clebbino. A me il salamino fa schifo.

11 commenti:

al3sim ha detto...

Piangere mentre l'altro ride: si chiama sconfitta, credo.

rebeccagin ha detto...

Ci sono giorni in cui credo meriteresti io ti uccidessi Bandini.

Bandini ha detto...

> Al3sim
Forse hai ragione, ma l'importante è partecipare.

> Rebeccagin
Se pensassi che davvero tu credessi che io meritassi che tu... vabbè, ciao.

Renton ha detto...

Ma si taglia una pinza con una pinza?

Davide Saponetti ha detto...

ogni lasciata è persa, se ne pentirà, anzi se ne è già pentito, solo non ci arriva

cliste ha detto...

Poteva andarti peggio, tipo avere le dita che odoravano di scabbia.

Bandini ha detto...

> Renton
Certo, basta usare la pinza tagliapinze.

> Davide Saponetti
Non confondiamo le acque, ogni lasciata è lasciata, ogni persa è persa.

> Cliste
Hai ragione, e pensa Cinzia Pontesi, che avrà la scabbia che odora di salamino.

Grace (ma nana) ha detto...

Ma perchè non ho trovato sto blog anni fa? Avrei risparmiato un sacco di soldi alla Feltrinelli
;-)
Devo spuntare un po' i capelli..la pinza tagliatubi va bene anche per questo?

Ah, dimenticavo..piacere Grace [letto Greis ] (ma NANA), residente in Val Gina !!!

Tyler Durden ha detto...

uoo ! uoo ! bandini ! una nuova lettrice ! cristosantissimissimo, metti un po' d'ordine e rassettati unminimo! altrimenti ce la giochiamo subito.

ps. più deodorante sotto le ascelle, che col ventrio contrario mi ricordi Bhopal..

Grace (ma nana) ha detto...

Non profumatevi troppo che mi SCREPOLO!
Già ho preso per sbaglio una confezione da sei rotoli di carta igienica FOXY SETA neutra sulla pelle PROFUMATA AL TALCO e mi stordisco ogni volta che vado al bagno!
Odio i deodoranti..preferisco il PH neutro! Hahahahahaha!
Cia'

Cletus ha detto...

Perchè sei cosi bravo ?