15 dicembre 2008

Come pasta dentifricia

Ieri sono passato al negozio di Mariano, il mio amico che vende articoli per il suicidio. Sotto le feste i clienti del suo negozio aumentano vertiginosamente, dice, e infatti non aveva molto tempo da dedicarmi. Dice che lui la crisi non la sente affatto, e ride. Una fortuna che Mariano ha rispetto agli altri negozianti è che lui non deve mettersi a fare pacchetti regalo, di solito nessuno a Natale ti regala un kit per l'autoiniezione letale o un cappio d'argento per impiccarti. "Sai Jimmy, il suicidio è una cosa molto personale, è difficile indovinare i gusti degli altri" mi confida Mariano. Per le strade del centro c'è un sacco di gente, a Mariano la gente non piace molto. È come il dentifricio, dice. Hai presente quando schiacci il tubetto ed esce un piccolo cilindro di dentifricio, se tu non sapessi che è perché hai premuto il tubetto potresti credere che il dentifricio è una cosa viva, un verme molliccio e bianchiccio che è uscito di sua spontanea volontà dalla sua tana, ma invece no, è uscito perché tu hai schiacciato il tubetto, il dentifricio non ha volontà, non è vivo. Stessa cosa per la gente, dice Mariano. Tu incontri tutta questa gente per strada e pensi che sia viva, ma non è così, non è viva, è uscita perché è stata schiacciata fuori da qualcos'altro, crede di essere viva ma non è viva, è cacciata fuori da qualcosa di più grande, è come il dentifricio del tubetto.

12 commenti:

cletus ha detto...

non è geniale.

di più.

sul tema, segnalo lo straniante post di Toni La Malfa sul suo blog:

http://viaggioinbici.blogspot.com/2008/12/lattesa.html

(s.) ha detto...

e non ha nemmeno il tappo, il tubetto della gente.
o forse è rotolato giù nel lavandino.

ha detto...

(Ogni tanto) mi sento parte di un dito. Mew.

al3sim ha detto...

Qualcuno deve ancora spremermi.

Bandini ha detto...

>Cletus
grazie per la segnalazione!
>(s.)
Forse la gente ha un pratico dispenser, andavano tanto negli anni Ottanta
>Bì
Di un dito medio?
>Al3sim
ci penserà la CIA.

harveyz ha detto...

se poi invece che alla menta, nasci alla fragola o al gusto gomma da masticare, siamo a posto.
bandini, un'altra giornata rovinata a pensare che, tra l'altro, potrei essere dentro il tubetto di latta, quello che non si spreme mai fino in fondo e scagli via dopo averlo ridotto ad un ammasso di lamiere.
(questa espressione la uso perché fa parte del mio lavoro usare l'espressione ammasso di lamiere e asfalto reso viscido dalla pioggia)

harveyz ha detto...

ah, quando puoi chiedi al tuo amico questo fatto, che ci sono i metodi maschili e quelli femminili per suicidarsi. giuro che è vero.

ha detto...

Bandiniz: esatto!

Stefania ha detto...

Io detesto chi spreme il tubetto di dentifricio dal centro anziche' dalla fine. Cosi', tanto per dire.
Stefania

ossimorosa ha detto...

Io vorrei essere spremuta a partire dal fondo, se possibile.

Tyler Durden ha detto...

io uso ancora il dentifricio Paperino's alla fragola. Sono soddisfazioni.

flounder ha detto...

ho letto le statistiche sul rapporto tra suicidio e collutorio alla menta.
sono agghiaccianti.